Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per mostrare servizi in linea con le tue preferenze. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Per non vedere più questo messaggio clicca sulla X.
Parrocchia Mater Dei
thumb

Venerdì 24 marzo, l'iniziativa di 6 ore no stop per incontrare il Signore nella preghiera e nella confessione.

Papa Francesco ha lanciato la proposta di una giornata con le chiese aperte "24 ore per il Signore", dedicata all'adorazione eucaristica e al sacramento della Riconciliazione, in un clima di preghiera.

Nella nostra Parrocchia Mater Dei l'iniziativa è stata realizzata il Venerdì 24 marzo, con il seguente programma: ore 16.00: Chiesa aperta e inizio preghiera personale e del Rosaro; 17.00: Spunti di riflessione e Via Crucis; 18.00: Santa Messa; 19.00: Esposizione del Santissimo e adorazione fino alle 22. Per tutte le 6 ore sono stati a disposizione più sacerdoti per le Confessioni.

Buona è stata la partecipazione, soprattutto nelle prime 3 ore, ma anche durante le ore di adorazione si sono avvicendate numerose persone.

E' stata una ottima opportunità per un incontro personale con il Signore, per aprire l'anima alla sua compagnia, alla fiducia, alla confessione, alla invocazione, al proposito, sotto lo sguardo di Maria "Mater Dei".

Papa Francesco aveva presentato l'iniziativa nella sua Bolla "Misericordiae Vultus" con queste parole:
"L'iniziativa "24 ore per il Signore" da celebrarsi nel venerdì e sabato che precedono la IV domenica di Quaresima, è da incrementare nelle Diocesi. Tante persone si stanno riavvicinando al sacramento della Riconciliazione e tra questi molti giovani, che in tale esperienza ritrovano spesso il cammino per ritornare al Signore, per vivere un momento di intensa preghiera e riscoprire il senso della propria vita. Poniamo di nuovo al centro con convinzione il sacramento della Riconciliazione, perché permette di toccare con mano la grandezza della misericordia. Sarà per ogni penitente fonte di vera pace interiore. Non mi stancherò mai di insistere perché i confessori siano un vero segno della misericordia del Padre". 

 

Lascia un commento
Code Image - Please contact webmaster if you have problems seeing this image code  Refresh Ricarica immagine

Salva il commento