Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per mostrare servizi in linea con le tue preferenze. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Per non vedere più questo messaggio clicca sulla X.
Parrocchia Mater Dei
thumb

La Madonna di Lourdes, ricordata l'11 febbraio, è un segno della misericordia di Gesù e della Chiesa verso i malati e sofferenti.

In occasione della festa della Madonna di Lourdes, apparsa l'11 febbraio 1858 nella cittadina francese, la Chiesa celebra la Giornata mondiale del malato.
Anche a Lourdes, come in tutte le apparizioni riconosciute dalla Chiesa lungo la storia, Maria invita a guardare a Dio, al Cielo, consola e fortifica la fede dei cristiani con la sola sua presenza, a volte con parole e sempre con grazie e miracoli di aiuto a chi soffre, di guarigione. Come Gesù anche la Madonna svolge un ministero di consolazione.
Proprio in questa data, anche la nostra Parrocchia Mater Dei ha voluto celebrare il sacramento della consolazione, il sacramento dell'Unzione degli infermi.

Sappiamo che ogni sacramento attualizza l’azione di Gesù, mediante segni, parole e Spirito Santo. Ebbene, nell'Unzione con il santo Olio consacrato nella Messa del Giovedì Santo, si attualizza l’azione di Gesù consolatore, che cura i malati, che ha compassione dei deboli, che libera dal male e dal peccato. Mediante il sacramento lo Spirito Santo dona consolazione e fortificazione nel momento della malattia (qualcosa va male) e della infermità (chi non è fermo, è debole).

La celebrazione del sacramento dell'Unzione degli infermi è avvenuta durante la Messa presieduta dal Parroco nel Centro Don Orione per anziani, sabato 11 febbraio, alle ore 11. Erano presenti anche numerosi sacerdoti e il vescovo Mons. Gemma, riuniti per il ritiro spirituale.
Domenica 12 febbraio, l'Unzione è stata conferita a una quarantina di persone durante la Messa delle 10.30 nella chiesa parrocchiale. La celebrazione ha visto insieme bambini e anziani in un clima devoto e festoso.
Inoltre, l'Unzione degli infermi è stata ricevuta da una dozzina di anziani nelle loro case, dove Don Flavio si è recato il venerdì 10 e il lunedì 13 febbraio. Potrà ancora essere richiesta in qualunque momento dell'anno, perché, come ha ripetuto più volte il Parroco, "l'Unzione degli infermi è un sacramento dei vivi e di chi vuole vivere e affrontare con la forza del Signore la malattia, la vecchiaia e le difficoltà. Nessun disfattismo, in questo sacramento, anzi, esso esprime e dà voglia di vivere e forza spirituale".

L'Unzione degli infermi è stata preparata e organizzata dal gruppo parrocchiale dei "ministri della consolazione". Sono persone che portano la consolazione di Gesù con la comunione ai malati e anziani nelle case, organizzano qualche momento di preghiera, vanno a fare compagnia a chi è solo; qualcuno di loro è presente anche alle celebrazioni dei Funerali. E' un servizio discreto e prezioso di carità spirituale.

 

Lascia un commento
Code Image - Please contact webmaster if you have problems seeing this image code  Refresh Ricarica immagine

Salva il commento