Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per mostrare servizi in linea con le tue preferenze. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Per non vedere più questo messaggio clicca sulla X.
Parrocchia Mater Dei
thumb

Nella foto: Basilica di San Pietro. La

La festa liturgica è al 22 febbraio. Si onora l'antica cattedra dei Papi e professa la fede nell'autorità di Pietro e dei suoi Successori a Roma


La Chiesa celebra, al 22 febbraio, la festa della Cattedra di Pietro, festa molto orionina. E' una delle feste liturgiche che più direttamente richiamano lo spirito e il carisma della Piccola Opera della Divina Provvidenza, focalizzato sul servizio del Papa da favorire mediante le opere di carità.
Al tempo di Don Orione, la festa era al 18 gennaio, ed egli mai mancava di mettere in rilievo il suo speciale significato. "Questa festa esprime l’autorità del Papa, autorità che ha sopra tutta l’umanità, in modo particolare sui fedeli che praticano la dottrina di Gesù Cristo. Il Papa è colui che rappresenta Gesù Cristo in forma visibile su questa terra".
Ecco alcuni passaggi della piccola omelia di Don Orione durante la Messa celebrata nella Cappella del Paterno, a Torona, il 18 gennaio 1940.
"Oggi è la festa della Cattedra di San Pietro in Roma.
Della prima cattedra non si conservano che poche assicelle conservate nella Basilica Vaticana in una grande cattedra di bronzo che è sotto la gloria del Bernini nello sfondo della Basilica Vaticana, sorretta da quattro dei maggiori Dottori della Chiesa: due occidentali e due orientali.
Anticamente, fino al secolo XI, i Papi sedevano su quella Cattedra di San Pietro della quale si parla in tutti gli itinerari che, durante le peregrinazioni del Medio Evo, finivano a Roma.
Davanti ad essa era sempre accesa allora una lampada ed i pellegrini intingevano dei pannolini nell'olio di questa lampada e, così bagnati di olio benedetto, li portavano ai malati perché il Signore, per intercessione di San Pietro, ridonasse loro la salute.
Poi, quando fu iniziata la nuova costruzione della Basilica Vaticana, dal 1500 i Papi, i Vescovi di Roma, non siedono più sulla primitiva cattedra perché ora è là (in alto).
Se ne servì Pio IX quando proclamò il dogma dell'Immacolata Concezione nel 1854 e poi quando proclamò l'Infallibilità Pontificia: costruirono un'alta scalea e di là il Papa proclamò i nuovi dogmi.
La festa della Cattedra si perde nei primi tempi della tradizione: è di tradizione apostolica. A me e a voi deve servire a questo: a fissare, a piantare bene, per grazia di Dio, piedi, testa e cuore nella fede indefettibile di Pietro e nell'amore senza limite devoto al Papa".

L'antica Cattedra è di epoca carolingia (IX sec.) con elementi molto più antichi.

L'antica Cattedra è ora incastonata nella splendida "Gloria" del Bernini, costruito come un grande reliquiario per onorare la Cattedra.

Lascia un commento
Code Image - Please contact webmaster if you have problems seeing this image code  Refresh Ricarica immagine

Salva il commento