Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per mostrare servizi in linea con le tue preferenze. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Per non vedere più questo messaggio clicca sulla X.
Parrocchia Mater Dei
thumb

Una delegazione di 25 persone della Parrocchia "Mater Dei", guidate dal Parroco, ha partecipato alla Messa celebrata da Papa Francesco nella Cappella della Casa Santa Marta, dove egli abita.

Alle 7 la Messa è iniziata. Manuela Amoruso e Chiara Eminente hanno letto la prima Lettura e il Salmo, Don Flavio ha proclamato il Vangelo, Fabio La Malfa e Gino Ortolani hanno fatto da "chierichetti" al Papa; Don Cristiano con Don Flavio hanno distribuito la comunione alla gente. Sembrava una messa parrocchiale feriale.

Bellissima e coinvolgente l'omelia detta con tono pacato e discorsivo.

“Bisogna passare da uno stile di vita tiepido all’annuncio gioioso di Gesù”. E’ l’esortazione di Papa Francesco nell’omelia incentrata sul capitolo 16.mo degli Atti degli Apostoli. Spesso il popolo di Dio è tranquillo, non rischia o serve - non “dico gli idoli” - ma “la mondanità”. Allora il Signore mandava i profeti, come Paolo e Sila, che venivano perseguitati “perché scomodavano”, aiutano a reagire a “uno spirito di tepore, che faceva la Chiesa tiepida”. Anche “nella Chiesa - afferma Francesco - quando qualcuno denuncia tanti modi di mondanità è guardato con occhi storti, questo non va, meglio che si allontani”. Perché? “Perché il cattivo spirito preferisce una Chiesa tranquilla senza rischi, una Chiesa degli affari, una Chiesa comoda, nella comodità del tepore, tiepida”. Il Papa ha detto con espressione efficace di fare attenzione perché “il cattivo spirito entra sempre dalle tasche”. “Quando la Chiesa è tiepida, tranquilla, tutta organizzata, non ci sono problemi, guardate dove ci sono gli affari”.
 

Ma oltre ai “soldi” c’è un’altra parola sulla quale il Papa si sofferma nella sua omelia, ed è “gioia”, come quella di Paolo e del carceriere “fu pieno di gioia”.

“E questo è il cammino della nostra conversione quotidiana: passare da uno stato di vita mondano, tranquillo senza rischi, cattolico, sì, sì, ma così, tiepido, a uno stato di vita del vero annuncio di Gesù Cristo, alla gioia dell’annuncio di Cristo. Passare da  una religiosità che guarda troppo ai guadagni, alla fede e alla proclamazione: ‘Gesù è il Signore’”. “Che tutti noi abbiamo una rinnovata giovinezza – ha concluso Papa Francesco -, una conversione del modo di vivere tiepido all’annuncio gioioso che Gesù è il Signore”.


Terminata la Messa, Papa Francesco è ritornato in Cappella, ha pregato un poco, e poi si è messo in fondo per salutare ogni persona presente alla celebrazione. Siamo sfilati anche noi della Parrocchia Mater Dei. C’è stato il tempo di qualche parola, di lacrime di commozione, qualche domanda, una foto. Momenti indimenticabili.

Ecco i nomi delle persone che – estratti a sorte – hanno rappresentato tutta la Parrocchia alla Messa e all’incontro con Papa Francesco.

       Parroco: Don Flavio Peloso  

  1. Viceparroco: Don Cristiano Castellaro
  2. Collaboratrice: Suor Teresa Valle
  3. Consigliere pastorale: Fabio La Malfa
  4. Consigliere pastorale: Giorgia Eminente
  5. Consigliere pastorale: Vincenzo Lucrezi
  6. Caritas: Mastromatteo Annamaria
  7. Attività sociali e teatro: Luigi Ortolani
  8. Catechista: Suor Maddalena Enzemoye
  9. Catechista: Manuela Amoruso
  10. Catechista: Alessandra Gentile
  11. Bambina del catechismo: Veronica Coletti
  12. Bambina del catechismo: Flavia La Malfa
  13. Bambino del catechismo: Sciré Filippo 
  14. Persona ammalata: Rossana Mossi
  15. Persona con disabilità: Alice Morini
  16. Parrocchiana: Orlanni Elena
  17. Parrocchiano: Lagalla Massimo
  18. Parrocchiana: Vanni Elda
  19. Parrocchiano: De Felice Diego
  20. Parrocchiana: Ruo Maria Giovanna
  21. Parrocchiana: Eminente Chiara
  22. Parrocchiana: Aversa Rita
  23. Parrocchiana: Casalnuovo Gigliola
  24. Parrocchiana: Anniballi Emanuela
  25. Parrocchiana: Burghi Maria

Lascia un commento
Code Image - Please contact webmaster if you have problems seeing this image code  Refresh Ricarica immagine

Salva il commento

thumb
Buonanotte del 22 maggio 2019