Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per mostrare servizi in linea con le tue preferenze. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Per non vedere più questo messaggio clicca sulla X.
Parrocchia Mater Dei
thumb

La speciale vocazione dei Consacrati nel seguire Gesù e nella missione.

Domenica 4 febbraio, alla Messa delle 10.30, una ventina di suore e una decina di religiosi sacerdoti hanno sfilato per la processione di ingresso e poi hanno riempito il presbiterio della nostra chiesa parrocchiale.
La Giornata mondiale della Vita Consacrata è stata celebrata da Papa Francesco, religioso gesuita, il 2 febbraio, quando la Chiesa celebra la "Presentazione di Gesù al Tempio".
Nella nostra Parrocchia ci sono 5 comunità di Suore e 2 comunità di religiosi orionini. Sono una ricchezza di preghiera e di servizio. Alcune prestano anche qualche servizio in Parrocchia, nella liturgia, nel catechismo, nella Caritas. Alla celebrazione erano presenti alcune Consacrate laiche che vivono negli ambienti sociali ordinari senza distinzioni.
Dopo la Messa l'incontro dei Consacrati/e è continuato nella sala parrocchiale per conoscersi e scambiare informazioni sulle rispettive comunità. Infine, tutti a pranzo al Centro Don Orione.

Commentando il Vangelo della Domenica, Don Flavio ha sottolineato che c'era tanta gente che circondava Gesù ed egli si offriva a tutti. Gesù è di tutti e per tutti. Però, Gesù scelse alcuni "perché stessero con lui" in una familiarità a tempo pieno: erano gli apostoli e anche un gruppetto di donne che lo seguivano ovunque andava. I consacrati, uomini e donne, sono cristiani che "hanno lasciato tutto per seguire Cristo più da vicino", per vivere con Lui in una speciale intimità e servizio al prossimo.
Con brevi testimonianze, è stato detto che le "Suore dell'Immacolata" passano continuamente da preghiera a servizio ai poveri; le "Carmelitane del Sacro Cuore" seguono Gesù soprattutto nella preghiera; le "Immacolatine" vivono come Maria il servizio ai poveri; le "Suore Catechiste" nell'impegno di evangelizzazione; le "Missionarie della Dottrina Cristiana" si dedicano come Gesù a insegnare; le "Figlie dell'Immacolata" cercano di mettere il pratica la parola di Gesù "ero povero, ero affamato, ero malato... lo avete fatto a me".
Per gli "Orionini", Don Aurelio ha detto che Don Orione e i suoi seguaci fanno rivivere Gesù che affida l'unità della Chiesa a Pietro, al Papa, da realizzare mediante le opere di carità verso i più poveri. C'era anche uno "Scolopio" e loro sono impegnati a far del bene ai giovani con le "scuole" e con la "pietà".
Alcune consacrate laiche secolari hanno fatto sapere che loro sono impegnate ad essere come il lievito di Gesù nascosto nel mondo.
Ogni Congregazione ha la sua identità e diversità. E tutte insieme ri-presentano Gesù e la sua opera a favore dell'umanità.

Chi vuole essere cristiano così, con una speciale familiarità con Gesù e imitandolo nella missione... si avvicini ai Religiosi e Suore e dica: "Voglio venire con voi. Come si fa?".

Lascia un commento
Code Image - Please contact webmaster if you have problems seeing this image code  Refresh Ricarica immagine

Salva il commento