Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per mostrare servizi in linea con le tue preferenze. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Per non vedere più questo messaggio clicca sulla X.
Parrocchia Mater Dei
thumb

Nella foto: Il pranzo è iniziato con il gesto di condividere il pane di San Giuseppe benedetto in chiesa.

Una domenica speciale quella del 17 marzo, seconda di Quaresima, festa di San Giuseppe e festa della Famiglia.

In chiesa è stata posta in onore la statua di San Giuseppe che ha attirato l'attenzione di tutti perché porta al collo, quasi come un trofeo, una pagnotta di pane.
Il parroco ha spiegato che quel pane e lì, perché così ha voluto Don Orione che era molto devoto di San Giuseppe e sperimentò in modo miracoloso il suo intervento in una situazione critica per provvedere al pane dei suoi ragazzi poveri. Da allora, come segno di devozione e di ringraziamento, nella sua casa e in quelle della congregazione, San Giuseppe appare con una pagnotta di pane al collo.
Il pane è stato benedetto e distribuito alla fine della Messa, dopo una speciale “preghiera per la famiglia” recitata tutti insieme.

La Messa è stata molto vivace animata, come al solito. I ragazzi del terzo anno di catechismo hanno presentato il rotolo del racconto della storia sacra che essi stanno scrivendo e illustrando durante il catechismo. Ciò ha aiutato Don Flavio a far comprendere che Dio parla nella storia, anche quella personale, con tutti i suoi eventi; parla nell'anima perché abbiamo uno Spirito di figli; e parla in modo chiaro e completo attraverso il figlio suo Gesù: "Ascoltatelo!". Ha detto che Gesù è come il vocabolario e come la grammatica per capire e mettere in ordine le diverse parole della vita e anche dell'anima.


Pure alla Messa delle 12.15, presieduta da Don Cristiano, è stata recitata la preghiera della famiglia con la benedizione e distribuzione del pane di San Giuseppe.

Infine, alle 13 molte persone si sono riunite nel salone parrocchiale per un' “agape” fraterna. Sulla tavola, qualcosa si è trovato già imbandito (il primo piatto) e altro è stato portato dalle case e messo in comune. Tante persone e tanti buoni cibi.
È stato un pranzo, ma è anche un segno di che cos'è la parrocchia: una tavola in cui qualcosa si trova, offerto da Gesù, e altro è donato da ciascuno dei fratelli, sia beni spirituali e sia materiali.
Grazie a quanti hanno collaborato e partecipato a questa festa, anche coloro che hanno fatto e inviato le foto per ricordarla.

Leggi: Il pane di San Giuseppe http://www.parrocchiamaterdei.it/articolo.asp?ID=1125

Lascia un commento
Code Image - Please contact webmaster if you have problems seeing this image code  Refresh Ricarica immagine

Salva il commento