Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per mostrare servizi in linea con le tue preferenze. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Per non vedere più questo messaggio clicca sulla X.
Parrocchia Mater Dei
thumb

Nelle parole del Parroco i motivi del ringraziamento - del Te Deum - della Parrocchia a conclusione del 2020

Testo pronunciato dal Parroco prima del canto del TE DEUM di fine anno, al termine della Messa del 31 dicembre 2020.
 

ll Te Deum (Te Deum laudamus, cioè "Dio ti lodiamo") è un antico inno cristiano di ringraziamento (IV secolo) che viene tradizionalmente cantato la sera del 31 dicembre, per ringraziare dell'anno appena trascorso.

Oltre a quanto canteremo, aggiungo alcuni contenuti per il nostro Te Deum Parrocchiale; i fatti e le persone della vita della Parrocchia sono parte della litania del nostro ringraziamento.

Signore, ti ringraziamo per il mondo in cui viviamo. Tu l’hai fatto come un segno della tua gloria per la nostra vita. Tanti segni di caos minacciano il cosmo da te ben fatto. Ci fa soffrire e ci intimorisce la pandemia del Covid-19: confidiamo nella tua Provvidenza che guida le volontà al bene.

Signore, ti ringraziamo per la tua Chiesa Santa universale, guidata da Papa Francesco, in comunione con tutti i Vescovi, sacerdoti e fedeli del mondo; ti ringraziamo per la sua unità e santità manifestate anche di fronte alle ferite di qualche suo membro indegno e alle minacce di quanti la discreditano.

Signore ti ringraziamo per la Diocesi di Roma, guidata da Papa Francesco e dal cardinale vicario Angelo De Donatis, in comunione con i Vescovi ausiliari, il clero e i fedeli delle sue 337 Parrocchie. In particolare, grazie per il nostro vescovo del settore ovest, Paolo Selvadagi e per le Parrocchie che formano la XXXV Prefettura: San Pio X, Santa Paola, San Fulgenzio, Stella Mattutina, Mater Dei, San Francesco, San Gabriele.

Signore ti ringraziamo per la nostra Parrocchia Mater Dei che in questo territorio di Monte Mario è il luogo della tua Casa in mezzo a noi:
per i sacerdoti Don Flavio, Don Giuseppe e Don Luca;
per l’Equipe e il Consiglio Pastorale che animano il cammino comunitario;
per il Consiglio Affari Economici che coadiuva nel gestire la cassa comune.

Signore ti ringraziamo per la Parola di Dio trasmessa nelle liturgie e nel Catechismo. Quest’anno i bambini/e iscritti sono 151, con 22 catechisti che li seguono amorevolmente per portarli a crescere nell’amicizia di Dio e nella Chiesa con i sacramenti dell’Eucarestia, Cresima e Confessione. Il catechismo in presenza possa presto riprendere.

Signore ti ringraziamo per i Sacramenti celebrati in Parrocchia; mediante di essi tu infondi il tuo Spirito nell’anima di chi crede in Te.

Durante l’anno, sono state celebrate circa 3000 Messe nei giorni feriali e festivi, molte sono state dai sacerdoti anche senza fedeli, durante il lockdown. La Messa domenicale è insostituibile nella vita cristiana: fa che perseveriamo con prudenza e coraggio, superando paura e pigrizia.

Hanno ricevuto il Battesimo alla Mater Dei sono 5 piccoli: Alioto Matteo, Morabito Gabriel, Fiamma Sofia, Fabozzi Edoardo, Caldarini Emma. Ti preghiamo per i due che saranno Battezzati il 10 gennaio: De Mitri Pugno Raffaele (7 mesi)  e Fiori Lorenzo 9 anni).

Sono 57 le bambine e bambini che hanno avuto la gioia della Prima Comunione. La celebrazione della Cresima è stata rimandata al 2021.

Abbiamo celebrato il Commiato cristiano di 35 Defunti. C’è stata l’Unzione degli infermi, in chiesa e qualcuno in casa, ed essi hanno ricevuto la forza dello Spirito. Nella discrezione sono avvenute molte Confessioni, il sacramento del perdono e della benevolenza di Dio.

Signore ti benediciamo e ti ringraziamo per la Carità che molti Parrocchiani hanno espresso e per la Caritas che si è fatta strumento di aiuto a chi è nel bisogno. In particolare, durante quest’anno, molti di più sono ricorsi per le ristrettezze dovute al Covid. Ti ringraziamo anche per la Carità spirituale che è stata espressa con la visita e la comunione ai malati e la preghiera con gli anziani, nelle case e al Centro Don Orione.

Signore ti ringraziamo per le altre Attività svolte negli ambienti parrocchiali: teatro, palestra, danza, musica, oratorio, riunioni di condominio, feste di bambini: tutto serve a coltivare la vita e ad esprimere la fraternità che viene da te.

Signore, ti ringraziamo anche per l’economia della Parrocchia che quest’anno ha avuto seri problemi a causa della lunga interruzione delle attività; la generosità dei Parrocchiani ha riportato proprio in quest’ultimo mese la cassa parrocchiale a riprendere equilibrio.  

Ed ora, insieme, cantiamo il TE DEUM per quanto abbiamo ricevuto e vissuto in questo anno come Parrocchia “famiglia di Dio”.

Lascia un commento
Code Image - Please contact webmaster if you have problems seeing this image code  Refresh Ricarica immagine

Salva il commento