Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per mostrare servizi in linea con le tue preferenze. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Per non vedere più questo messaggio clicca sulla X.
Parrocchia Mater Dei
thumb

L'attenzione della comunità cristiana verso i malati. L'Unzione degli infermi è il sacramento della forza e della consolazione.

L’11 febbraio 2018, la Chiesa celebra la Giornata del Malato. Serve a ricordare a tutta la comunità cristiana la speciale attenzione verso i malati.

La Giornata del Malato corrisponde anche alla festa della Madonna di Lourdes.

L’11 febbraio del 1858, la Vergine Maria appariva a Bernadette per la prima volta. Da quel giorno, quel luogo è diventato uno dei posti più belli e cari del mondo.

Il Papa, in occasione di questa Giornata, ha mandato un messaggio nel quale ricorda la scena del Vangelo quando, presso la Croce, stavano Maria e Giovanni e Gesù «disse alla madre: «Donna, ecco il tuo figlio!». Poi disse al discepolo: «Ecco la tua madre!». E da quel momento il discepolo la prese nella sua casa» (Gv 19, 26-27). Maria ha vissuto il dolore più grande che può sopportare una creatura: la sofferenza e la morte di un figlio. Tutti noi intuiamo o abbiamo esperienza di un simile dolore.

Scrive il Papa che, in quella prova tremenda, il dolore indicibile della croce trafigge l’anima di Maria (cfr Lc 2,35), ma non la paralizza. Al contrario, come Madre del Signore inizia per lei un nuovo cammino di donazione. Sulla croce Gesù si preoccupa della Chiesa e dell’umanità intera, e Maria è chiamata a condividere questa stessa preoccupazione”.

La prova della croce diventa per Maria come un nuovo parto. Accogliendo il discepolo Giovanni come suo figlio affidatole da Gesù, Lei diventa Madre della Chiesa e nostra. Maria, attraverso il dolore vissuto nella fede, è di nuovo Madre.

Carissimi ammalati, state vivendo un momento o un tempo difficile di sofferenza, di fragilità e anche di incertezza per il futuro. Ma, vicino a voi, presso la vostra croce, c’è Maria e c’è anche il discepolo Giovanni, qualcuno della Chiesa, che vi guarda e vuole consolarvi.

Dopo Gesù, sappiamo che ogni croce, ogni prova della vita, è come un nuovo parto. Quale nuova dimensione di vita si aprirà? Gesù in Croce ha sofferto e ha pensato agli altri, ha offerto la vita, la comprensione, il perdono, ha pregato il Padre anche per chi l’aveva crocifisso. Il Signore vi doni consolazione e vi renda capaci di dare ancora amore, di “offrire” la sofferenza come preghiera per la salvezza di tante persone, ad iniziare dai vostri familiari e amici.

Pensando al discepolo Giovanni che “stava presso la croce”, voglio dirvi che in Parrocchia “Mater Dei”, durante l’anno, noi sacerdoti con un gruppo di persone, siamo disponibili a offrire qualche conforto spirituale: comunione in casa, benedizione, momenti di preghiera e di compagnia umana… Non esitate a ricorrere.

Nella Giornata del Malato, siamo soliti celebrare il Sacramento dell’Unzione degli infermi, sia nelle case delle persone che lo richiedono e sia in chiesa, alla Messa delle 10.30. E' il Sacramento della forza e della consolazione nella malattia. Fatene richiesta.

Dio vi benedica!

 

Don Flavio Peloso, parroco

Lascia un commento
Code Image - Please contact webmaster if you have problems seeing this image code  Refresh Ricarica immagine

Salva il commento