Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per mostrare servizi in linea con le tue preferenze. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Per non vedere più questo messaggio clicca sulla X.
Parrocchia Mater Dei
thumb

E' un ruolo significativo e di importanza pratica per la crescita cristiana.

PADRINO O MADRINA DI BATTESIMO O DI CRESIMA

 

CHI E CON QUALI MOTIVI SCEGLIERE IL PADRINO O MADRINA?

Chi viene scelto come Padrino o Madrina di Battesimo o di Cresima, viene chiamato a sostenere un compito davvero prezioso e importante.

Quando i genitori di un bambino appena nato scelgono per lui o per lei il Padrino o la Madrina di Battesimo, dovrebbero tenere ben presente che, al di là del rapporto di amicizia che li lega a questa persona, occorre che si tratti di qualcuno che abbia i requisiti necessari per affiancare loro figlio per tutta la vita. Perché è questo che dovrebbe fare un Padrino o una Madrina: camminare al fianco del piccolo/a che cresce, come Gesù in persona farebbe, offrendogli un sostegno spirituale e un modello di vita cristiana che possa ispirarlo e aiutarlo in ogni momento. Per questo sarà fondamentale che Lui/Lei partecipi attivamente alla vita religiosa e alle attività della parrocchia, che riceva con regolarità l’eucarestia, che possa essere un esempio per il ragazzo o la ragazza a diventare un adulto responsabile e un cristiano devoto.

Quindi non si tratta solo di una persona affezionata al bambino da battezzare, o al cresimando. Né si tratta di scegliere per riconoscenza o riguardo verso persone a cui i genitori sono grati.

Il compito del Padrino e della Madrina non prevede solo di accompagnare alla cerimonia e alla festa. Il Battesimo inserisce nella Chiesa. La Cresima, detta anche Confermazione, ‘conferma’ la sua partecipazione alla vita della comunità cristiana. Sono due atti inseriti in un cammino cristiano che ha bisogno di essere accompagnato da “amici del cuore e della fede”. Il Padrino/Madrina devono avere questa qualità e questo ruolo. Lui e/o Lei affiancano nella vita cristiana anche la famiglia.

 

QUALI SONO I COMPITI DEL PADRINO E DELLA MADRINA?

Come il Padrino e la Madrina accompagnano al fonte battesimale e all’altare per la Cresima il figlioccio o la figlioccia, così assumono la responsabilità di accompagnarli nella loro crescita umana e cristiana.

Nel Battesimo di un bambino, Padrino o Madrina hanno anche il compito di pronunciare in sua vece le promesse battesimali.

In occasione della Cresima, solitamente un Padrino accompagna il cresimando, una Madrina la cresimanda, assistendo il giovane nella sua ‘conferma’ come membro della Chiesa.

Il Padrino o la Madrina dovranno essere guide, tutori, maestri. Dovranno essere persone alle quali i genitori affiderebbero con piena fiducia il proprio figlio in caso di bisogno o necessità. Il Padrino o la Madrina devono essere pronti a farsi carico del piccolo in caso di morte dei genitori, ma soprattutto devono accompagnare questi ultimi e incoraggiarli.

Insieme, genitori e Padrino o Madrina formano una famiglia spirituale legata dalla fede e dell’amore, che collabora per il benessere fisico e materiale del ragazzo o della ragazza. I doveri morali del Padrino e della Madrina vanno di pari passo con quelli religiosi, per cui occorre che essi onestamente riconoscano se sono o meno idonei e degni di una simile responsabilità, sulla base delle proprie scelte di vita e della propria frequentazione della Chiesa.

 

QUALI SONO I REQUISITI DEL PADRINO E DELLA MADRINA?

I requisiti per rivestire il ruolo di Madrina o Padrino sono indicati in modo molto preciso dal can. 874, per quanto riguardo il Battesimo, e dal can.893 del Codice di Diritto Canonico, per la Cresima.

 

Principalmente sono i seguenti:

  • Sia designato dallo stesso battezzando o dai suoi genitori o da chi ne fa le veci oppure, mancando questi, dal parroco o dal ministro, e abbia l’attitudine e l’intenzione di esercitare questo incarico;
  • abbia compiuto i sedici anni;
  • sia cattolico, abbia già ricevuto la confermazione, il sacramento dell’Eucaristia e conduca una vita conforme alla fede e all’incarico che assume;
  • non sia impedito da alcuna pena canonica;
  • non sia il padre o la madre del battezzando.
  • siano persone in situazione coniugale regolare secondo le leggi della Chiesa; non siano persone sposate solo civilmente, conviventi, divorziate, separate ma conviventi con un altro partner e altre.

Al battesimo ci può essere o un solo Padrino o una sola Madrina o anche un Padrino e Madrina insieme. Non sono ammessi due Padrini o due Madrine. Naturalmente c’è una certa elasticità a riguardo, da parte di molti parroci.

Per poter fare da Padrino bisogna chiedere personalmente il Documento di idoneità canonica al Parroco della Parrocchia in cui al momento si è domiciliati.

 

Lascia un commento
Code Image - Please contact webmaster if you have problems seeing this image code  Refresh Ricarica immagine

Salva il commento