Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per mostrare servizi in linea con le tue preferenze. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Per non vedere più questo messaggio clicca sulla X.
Parrocchia Mater Dei
thumb

Sabato 19 gennaio 2019, nella sala della Parrocchia Mater Dei, incontro con Don Felice Bruno e Don Flavio Peloso.

“CERCATE DI ESSERE VERAMENTE GIUSTI”

(Dt 16, 18-20)

 

 

C: Adoriamo Dio, Uno e Trino, O Dio nostro Padre, Tu governi il creato con giustizia e misericordia,

T: Noi Ti adoriamo.

C: Cristo Gesù, la tua croce porta nuova vita e nuova giustizia,

T: Noi Ti adoriamo.

C: Santo Spirito, Tu ispiri il nostro cuore ad agire con giustizia,

T: Noi Ti adoriamo.

C: La grazia del Signore Gesù Cristo, l’amore di Dio Padre e la comunione con lo Spirito Santo siano con tutti voi,

T: E con il tuo spirito.

 

Dalla lettera di San Paolo ai Romani (12, 1-13)

Dio ha manifestato la sua misericordia verso di noi. Vi esorto dunque, fratelli, a offrire voi stessi a Dio in sacrificio vivente, a lui dedicato, a lui gradito. E questo il vero culto che gli dovete. Non adattatevi alla mentalità di questo mondo, ma lasciatevi trasformare da Dio con un completo mutamento della vostra mente. Sarete cosi capaci di comprendere qual e la volontà di Dio, vale a dire quel che e buono, a lui gradito, perfetto.

Per la grazia che mi e stata data, dico a ciascuno di voi di non sopravvalutarsi, ma di valutarsi invece nel modo giusto, secondo la misura della fede che Dio gli ha dato. In un solo corpo vi sono molte membra, ma non tutte hanno la stessa funzione. E cosi noi, che siamo molti, siamo tutti uniti a Cristo, e siamo uniti agli altri come parti di un solo corpo. Secondo la capacita che Dio ci ha dato, noi abbiamo compiti diversi.

Il vostro amore sia sincero! Fuggite il male, seguite con fermezza il bene. Amatevi gli uni gli altri, come fratelli. Siate premurosi nello stimarvi gli uni gli altri. Siate impegnati nel fare del bene, non pigri; siate ferventi nello spirito e nel servire il Signore, allegri nella speranza, pazienti nelle tribolazioni, perseveranti nella preghiera. Siate pronti ad aiutare i vostri fratelli quando hanno bisogno, e fate di tutto per essere ospitali.

 

SALMO RESPONSORIALE (82)

Rit. Sorgi, o Dio, a giudicare il mondo.

Nell’assemblea divina Dio prende la parola, in mezzo agli dei egli giudica:

“Fino a quando emetterete sentenze ingiuste, sostenendo i privilegi dei malvagi?

T: Sorgi, o Dio, a giudicare il mondo.

Fate giustizia al debole e all’orfano, difendete il povero e lo sfruttato!

Liberate il debole e l’oppresso, strappateli dalle mani dei prepotenti!”.

T: Sorgi, o Dio, a giudicare il mondo.

Ma quelli non ragionano, non vogliono capire,

come ciechi camminano nel buio, fanno vacillare le sorti del mondo.

T: Sorgi, o Dio, a giudicare il mondo.

“Voi siete dei, tutti figli del Dio altissimo. Eppure, morirete come ogni uomo, come tutti i potenti”. Sorgi, o Dio, a giudicare il mondo, perché tue sono tutte le nazioni.

T: Sorgi, o Dio, a giudicare il mondo.

 


PREGHIERA COMUNITARIA


C.: Eleviamo al Signore la nostra comune preghiera per la Chiesa e per l’umanità.
 

L.: Dalle isole e dall’oceano ti adoriamo o Signore, Creatore della vita, dalle montagne e dalle valli, ti lodiamo, o Signore, Salvatore del mondo. Con ogni lingua e da ogni nazione ti rendiamo grazie, o Signore, Consolatore dell’anima e del corpo. Ci presentiamo a te, portando i nostri fardelli e le nostre speranze. Ti chiediamo:

T.: O Signore, ascolta la nostra preghiera e donaci il tuo amore.

 

L.: Preghiamo per quanti soffrono per l’ingiustizia: dacci il coraggio di far sentire la loro voce e di rafforzare la loro speranza. Tocca i cuori di quanti continuano a compiere ingiustizie e rendi noi operatori di libertà e di pace. Perché ogni persona o istituzione operi per la giustizia secondo la tua parola, Ti chiediamo:

T.: O Signore, ascolta la nostra preghiera e donaci il tuo amore.

 

L.: Preghiamo per l’unità dei cristiani: guidaci nell’adempiere la preghiera di Gesù per l’unità e a collaborare insieme per rendere visibile il tuo regno. Ti chiediamo:

T.: O Signore, ascolta la nostra preghiera e donaci il tuo amore.

 

L.: Ti rendiamo grazie per la varietà di colori, culture e usanze che condividiamo in questo mondo. Nella nostra differenza, uniscici con il tuo amore, rendici capaci di agire insieme per difendere la vita e fa’ che questo mondo sia una dimora di giustizia e di pace per tutta l’umanità. Te lo chiediamo nello Spirito di nostro Signore Gesù Cristo.

T.: Padre Nostro

 

C.: Il Signore vi abbracci con il suo amore e faccia scorrere fiumi di bontà attraverso di voi. Il Signore accenda in voi il coraggio e vi trasformi in operatori della sua giustizia e della sua pace. Il Signore vi doni l’umiltà e vi dia perseveranza nel far crescere l’unita.

T: Amen!

 

ALCUNI SPUNTI DI RIFLESSIONE

“Cercate di essere veramente giusti”.

 

Quel veramente può voler dire “coerentemente”

  • perché si può essere giusti solo in apparenza
  • perché si può essere giusti solo legalmente e di cuore.


Quel veramente, in senso biblico, vuol dire “completamente”, del tutto…

  • la giustizia completa viene da Dio,
  • solo l’uomo guidato dallo Spirito è capace di giustizia completa


Quel veramente significa “umilmente” nel senso che la giustizia umana è sempre parziale

  • si deve riconoscere il proprio limite e peccato
  • si deve chiedere perdono a Dio e ai fratelli
  • si deve ricevere la grazia della giustificazione da parte di Dio


Quel veramente significa “responsabilmente”

  • perché la giustizia è un atto della libertà umana
  • perché la giustizia richiede una conversione continua (“cercate”)
  • perché la giustizia è in-finita in quanto sfocia nell’amore, nella misericordia, perché è giusto avere cuore per chi è misero. Giustizia non è trattare tutti allo stesso modo ma “unicuique suum”.

Lascia un commento
Code Image - Please contact webmaster if you have problems seeing this image code  Refresh Ricarica immagine

Salva il commento